Ihre Browserversion ist veraltet. Wir empfehlen, Ihren Browser auf die neueste Version zu aktualisieren.

 

Benvenuti sul nostro sito!

Il comitato ringrazia il signor Virgilio A. Bianchi per la creazione gratuita del nostro sito.

 

Progetti di sviluppo nelle baraccopoli urbane e aree rurali in Perù.
ll nostro sostegno per l'indipendenza.

 

La solidarietà attiva è meglio della compassione passiva.
Conto postale: 60-466616-3

IBAN: CH47 0900 0000 6046 6616 3

 

 

 

L'associazione "Solidarietà Svizzera-Perù, progetti Dr.h.c. G. Bärtschi "è stata fondata nel giugno 2009. Scopo è  assicurare la continuazione dei progetti  che la signora Bärtschi ha avviato più di 40 anni fa.

L’assistenza allo sviluppo - spesso non a torto – è esposta a critiche. Donatori e donatrici mettono in  dubbio l'efficacia del loro sostegno finanziario. Quanto del nostro denaro donato raggiunge la destinazione, ossia i bisognosi? Quanto viene assorbito dai costi amministrativi?

L'associazione Solidarietà Svizzera-Perù prende molto seriamente in considerazione tali dubbi. Tutti i responsabili dell’associazione garantiscono che ogni centesimo donato viene usato in progetti. Grazie ad una contabilità molto trasparente, i donatori possono essere sicuri che il loro denaro viene considerato e utilizzato in modo efficace. Sia la coordinatrice Gertrud Bärtschi, così come tutti i membri del consiglio d’amministrazione sono volontari. I bassi costi amministrativi sono coperti dalla quota associativa dei  membri.

Ogni quattro mesi, grazie alle relazioni dei responsabili peruviani, molti patrocinatori e donatori vengono così informati regolarmente sugli sviluppi nei singoli progetti. Ne consegue che spesso, grazie a queste relazioni, molti donatori mettono il loro impegno finanziario su un progetto specifico.

Alla base dei progetti peruviani qui descritti c’è l’esperienza pluriennale della coordinatrice e la convinzione che l'aiuto allo sviluppo non dove essere dato come un’elemosina. Il nostro aiuto è utile solo se edificato in stretta collaborazione con le forze della popolazione peruviana, vale a dire se si promuove  la responsabilità all’autonomia.

I singoli progetti sono stati selezionati secondo i seguenti rigorosi criteri:
- esclusivamente istituzioni non governative, politicamente e religiosamente indipendenti
- l' impegno personale dei collaboratori e collaboratrici peruviani
- disponibilità ad inviare regolarmente rapporti sulle attività svolte e sull’andamento finanziario
- pianificazione professionale, attuazione e monitoraggio di progetti concreti e facilmente gestibili.

Ogni anno, tutti i progetti vengono visitati dalla coordinatrice, Dr.h.c. G. Bärtschi, accompagnata da alcuni membri del consiglio di amministrazione. Il consiglio d’amministrazione è a disposizione dei donatori, nella misura del possibile, per ulteriori informazioni.